Il CamminaForesteLombardia è lungo trekking che collega le 20 Foreste di Lombardia e il Parco dello Stelvio, attraverso i sentieri escursionistici esistenti, di particolare interesse ambientale, storico e paesaggistico.
Punto di partenza è la Riserva naturale dell’Isola Boschina lungo il fiume Po, a Ostiglia, nel mantovano. Il percorso, snodandosi nelle province di Brescia, Bergamo, Sondrio, Como e  Lecco, termina a Costa del Palio, alle falde del Monte Resegone e nelle foresta omonima. Il tracciato può essere percorso interamente o in parte, in autonomia o con gruppi organizzati.

Le 42 tappe a piedi
Il trekking è stato progettato per essere percorso a piedi (solo alcuni tratti in bici), in cui si percorrono sentieri di media e alta montagna, zone di pianura o fondovalle, itinerari con panorama sui laghi (Lago di Garda, Lago d’Idro, Lago d’Iseo, Lago di Como). Le tappe, come sono state ideate e percorse nella prima edizione, hanno richiesto 42 giornate consecutive di cammino, in cui gli escursionisti si sono dati spesso il cambio (nessuno lo ha percorso interamente). In generale, per chi desidera affrontare gran parte del trekking è richiesto un buon grado di allenamento e una buona attitudine nel camminare in montagna. Alcuni itinerari sono considerati impegnativi, anche tecnicamente, altri facilmente percorribili: in ogni singola scheda vengono riportati dislivelli, sviluppo, ore di cammino previste e difficoltà. Il percorso risulta meno faticoso se percorso in parte, per esempio organizzando al massimo 2/3 giornate di cammino consecutive.
Le difficoltà delle tappe escursionistiche:
F – facile (percorsi adatti a tutti, purchè abituati ad un minimo di attività motoria periodica e a camminare in ambiente naturale);
M – medio (percorsi idonei ad escursionisti mediamente allenati e con capacità di camminare per 4-5 ore al giorno; comunque frequentatori dei sentieri montani);
D – difficile (percorsi per escursionisti ben allenati e abituati ad escursioni di lunga percorrenza, talvolta con dislivelli in salita significativi e superiori ai 1.000 m; possibilità di tratti in zone esposte e accidentate);
TD – molto difficile (percorsi fattibili solo da soggetti ben allenati e in possesso di tecnica escursionistica evoluta, dislivelli in salita molto significativi, presenza di tratti tecnici, esposti e che richiedono passo fermo con assenza di vertigini)

Le 6 tappe in e-bike
Le tappe nel Parco Nazionale dello Stelvio – settore lombardo sono state progettate per la percorrenza con e-bike, mountain-bike a pedalata assistita, ideali su sentieri e percorsi sterrati. I tracciati sono stati  suddivisi nel settore dell’Alta Valtellina, con partenza da Valfurva e arrivo a Tresenda (4 giorni) e nel settore camuno, con partenza da Ponte di Legno (2 giorni) e arrivo sempre a Tresenda. All’interno del Parco sono presenti dei servizi di noleggio e-bike.